Contratto preliminare di vendita di immobile e risarcimento del danno

D. Contratto preliminare di vendita di immobile: il risarcimento del danno presuppone un inadempimento imputabile? R. Qualora la domanda per la risoluzione del contratto sia rigettata per assenza di colpa nell’inadempimento, la domanda accessoria di risarcimento del danno non può essere accolta.  (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, ordinanza n. 30763/17; depositata il
+ Per saperne di più

Insufficienza di organico e negazione del trasferimento al dipendente

D. L’insufficienza di organico è una scusa sufficiente per negare il trasferimento al dipendente? R. Il Consiglio di Stato ha ritenuto, nella decisione in esame, che l’insufficienza di organico non è una scusa sufficiente per negare il trasferimento al dipendente con relativo obbligo di una puntuale motivazione sulla reale funzionalità del servizio e calibrata alle
+ Per saperne di più

Compenso del medico legale e complessità dell’attività

D. Il compenso del medico legale deve rispecchiare la complessità dell’attività? R. Complessità che, «anche nei casi apparentemente più semplici», deve sempre essere riconosciuta in ragione «dello stesso avvicendarsi di norme e decisioni giurisprudenziali, che rendono l’opera dei medici legali meritevole di aumento del compenso irrisorio previsto dalla tabella fissa». (Corte di Cassazione, sez. II
+ Per saperne di più

Maternità surrogata e valutazione dell’interesse del minore

D. Maternità surrogata: è sempre necessario valutare l’interesse del minore per il riconoscimento del figlio? R. Secondo la Consulta, il giudice chiamato a pronunciarsi sull’impugnazione del riconoscimento del figlio naturale concepito tramite maternità surrogata è sempre tenuto ad effettuare una valutazione comparativa tra interesse alla verità e interesse del minore. (Corte Costituzionale, sentenza n. 272/17;
+ Per saperne di più

Sindrome ansioso-depressiva e rapporto di lavoro

D. Sindrome ansioso-depressiva: è legittimo il riposo e l’aiuto alla moglie in negozio? R. Cade l’ipotesi della destituzione di un’autista. Respinta l’ottica aziendale, secondo cui l’impegno nell’esercizio commerciale della consorte sarebbe la testimonianza che la patologia lamentata è fittizia. (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 30417/17; depositata il 19 dicembre) NON HAI TROVATO LA
+ Per saperne di più

Trasferimento illegittimo e licenziamento

Trasferimento illegittimo: nessun licenziamento per il lavoratore che si oppone Il trasferimento di un lavoratore disposto in carenza di sufficienti ragioni tecniche, organizzative e produttive costituisce inadempimento datoriale, cui il lavoratore può reagire, ai sensi dell’art. 1460, comma 1, c.c., rifiutando di prendere servizio nella sede di destinazione e mettendo, però, a disposizione le proprie
+ Per saperne di più

Equiparazione fra sosta e circolazione dei veicoli

D. Si possono equiparare la sosta e la circolazione dei veicoli? R. Affinché un veicolo si possa considerare circolante, è del tutto indifferente che lo stesso sia in marcia oppure in sosta, purché si trovi su strada o area pubblica ad essa pertinente o comunque in un luogo deputato allo svolgimento del traffico veicolare. Pur
+ Per saperne di più

Rettificazione anagrafica del sesso e preventivo intervento chirurgico

D. La rettificazione anagrafica del sesso è possibile anche senza il preventivo intervento chirurgico? R. La persona ha diritto di ottenere la rettificazione anagrafica del sesso senza doversi necessariamente sottoporre alla modificazione chirurgica dei caratteri sessuali anatomici primari, purché la serietà ed univocità del percorso scelto e la compiutezza dell’approdo finale sia accertata, ove necessario,
+ Per saperne di più

Legge sul c.d. whistleblowing

Legge sul c.d. whistleblowing Nella G.U. del 14 dicembre 2017, n. 291 è stata pubblicata la legge del 30 novembre 2017, n. 179 con le disposizioni per la protezione dei c.d. whistleblowers, ovvero coloro i quali segnalano reati avvenuti nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato. NON HAI TROVATO LA SOLUZIONE AL TUO
+ Per saperne di più

Vaccino antinfluenzale e mancato riconoscimento dell’indennizzo

D. Vaccino antinfluenzale: il mancato riconoscimento dell’indennizzo viola la Costituzione? R. La ragione determinante del diritto all’indennizzo non deriva dalla sottoposizione ad un trattamento obbligatorio, in quanto tale, ma risiede piuttosto nelle esigenze di solidarietà sociale che si impongono alla collettività, laddove il singolo subisca conseguenze negative per la propria integrità psico-fisica derivanti da un
+ Per saperne di più