Rapporto di lavoro subordinato tra moglie e marito

D. C’è rapporto di lavoro subordinato tra moglie e marito? R. Giudici di merito indecisi sulla qualificazione del rapporto di lavoro tra la società e la moglie del titolare. Per i Giudici di legittimità, invece, non vi sono dubbi sul compiuto esame delle prove che hanno portato, nel caso di specie, ad indentificare il rapporto
+ Per saperne di più

Conducente non identificato e responsabilità del proprietario del veicolo

D. Se il conducente non è identificato, il proprietario del veicolo risponde dell’infrazione? R. Il proprietario di un autoveicolo può validamente contestare un’infrazione amministrativa commessa da un soggetto terzo alla guida del veicolo se ne fornisce le generalità. Diversamente, il proprietario risponde dell’infrazione. (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, ordinanza n. 29593/17; depositata
+ Per saperne di più

CNF e le linee guida per regolare le modalità di mantenimento dei figli

Dal CNF le linee guida per regolare le modalità di mantenimento dei figli Il CNF ha approvato le linee guida per la regolamentazione delle modalità di mantenimento dei figli nelle cause di diritto familiare, individuando le distinzioni tra l’assegno di mantenimento e le spese straordinarie. In particolare le linee guida si occupano di facilitare e
+ Per saperne di più

AVVOCATO EXPRESS VOLA A MADRID…

AVVOCATO EXPRESS UNA STARTUP IN TOGA IN GIRO PER IL MONDO: DA NAPOLI A MADRID La regione Campania, in data odierna, ha inviato un invito VIP al fondatore ed amministratore delegato della startup Avvocato Express consentendo di accedere ai lavori interni di SMAU 2017 al fine di poter incontrare i partner digitali e le imprese
+ Per saperne di più

Licenziamento disciplinare e immediatezza della contestazione

Licenziamento disciplinare:  l’immediatezza della contestazione è relativa In caso di licenziamento disciplinare, il criterio dell’immediatezza va inteso in senso relativo, poiché si deve tenere conto della complessità dell’organizzazione aziendale e delle ragioni che possono far ritardare la contestazione, tra cui il tempo necessario per l’espletamento delle indagini dirette all’accertamento dei fatti. Questo è quanto stabilito
+ Per saperne di più

Licenziamento e trasferimento illegittimo

D. Può essere licenziato il lavoratore che si oppone al trasferimento illegittimo? R. Il trasferimento di un lavoratore disposto in carenza di sufficienti ragioni tecniche, organizzative e produttive costituisce inadempimento datoriale, cui il lavoratore può reagire ai sensi dell’art. 1460, comma 1, c.c., rifiutando di prendere servizio nella sede di destinazione e mettendo, però a
+ Per saperne di più

Violazione degli obblighi informativi

D. Se la banca viola gli obblighi informativi, il contratto è nullo? R. L’esonero della banca dalla responsabilità in cui essa incorre per dare esecuzione ad un ordine inadeguato non dipende dalla semplice conferma scritta del cliente (o dalla registrazione dell’ordine, se impartito telefonicamente), rilevando, piuttosto, che il giudizio di inadeguatezza espresso dall’intermediario, segua a
+ Per saperne di più

Prodigalità e sanità mentale

D. Niente insanità mentale: il padre può sperperare il patrimonio? R. La prodigalità, se non è effetto di una menomazione psichica accertata, non configura in sé e per sé una causa di inabilitazione ex art. 415, comma 2, c.c. (Persone che possono essere inabilitate).  (Tribunale di Modena, sez. II Civile, ordinanza 3 novembre 2017) NON
+ Per saperne di più

Diritto all’assegno divorzile

D. Se la moglie è over 60, deve essere confermato il suo diritto all’assegno divorzile? R. Respinte le obiezioni dell’ex marito. Evidente la precaria situazione della donna, che gode di una pensione esigua e, secondo i Giudici, a causa dell’età non può procurarsi i mezzi per una vita dignitosa. (Corte di Cassazione, sez. VI Civile,
+ Per saperne di più

Infortuni sul lavoro e condotta del lavoratore

D. Infortuni sul lavoro: l’abnormità della condotta del lavoratore esclude la responsabilità del datore di lavoro? R. Le norme dettate in tema di prevenzione degli infortuni sul lavoro sono diretti a tutelare il lavoratore non solo dagli incidenti derivanti dalla sua disattenzione, ma anche da quelli ascrivibili a imperizia, negligenza e imprudenza dello stesso, con
+ Per saperne di più