Figlio di immigrato nasce in Italia e il padre espulso

D. Figlio nato e cresciuto in Italia, confermata l’espulsione del padre? R. Si! Insufficiente il richiamo, da parte dell’uomo, al potenziale disagio per il figlio, di appena 10 anni. Negata, quindi, la possibilità di ottenere un permesso di soggiorno a carattere temporaneo. (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 1, ordinanza n. 25542/16; depositata il 13
+ Per saperne di più

Pausa per una sigaretta: licenziato

Il fumo nuoce non solo alla salute ma anche all’occupazione. È legittimo il licenziamento di un dipendente di un’azienda operativa nel settore della produzione di mobili che, incurante non solo del divieto di fumo ma anche dei materiali infiammabili presenti nello stabilimento aziendale, è stato scoperto con una sigaretta accesa. Evidente la grave situazione di
+ Per saperne di più

Termine comunicazione per chi non possiede la TV

Canone RAI, chi non possiede la TV può comunicarlo entro il 31 gennaio 2017 C’è tempo fino al 31 gennaio 2017 per comunicare all’Agenzia delle Entrate il non possesso dell’apparecchio televisivo, ma, per evitare di dover chiedere il rimborso della prima rata del canone, conviene presentare la dichiarazione sostitutiva entro il 31 dicembre 2016. NON
+ Per saperne di più

Unioni Civili: salve le trascrizioni al Comune di Milano

Salve le trascrizioni al Comune di Milano, per ora, degli atti di matrimonio contratti all’estero tra persone dello stesso sesso Il Consiglio di Stato, Sezione III, infatti, con le sentenze 5047 e 5048 depositate il 1° dicembre, fa salva (seppur con alcuni distinguo) la sentenza del TAR Lombardia di un anno fa. NON HAI TROVATO
+ Per saperne di più

Licenziamento

Una contestazione tardiva pregiudica il licenziamento? R. Nel licenziamento disciplinare, e con riferimento al principio della tempestività della contestazione, qualora il lavoratore non deduca alcun concreto pregiudizio all’esercizio del proprio diritto di difesa deve escludersi la violazione della garanzia prevista dall’art. 7 Stat. Lav.(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 24796/16; depositata il 5 dicembre)
+ Per saperne di più

Misure cautelari

D. Abusi in seminario, fatti datati: è esclusa la custodia in carcere? R. Respinta anche in Cassazione la richiesta di applicare nei confronti dell’uomo la misura cautelare della custodia in carcere. Egli, in qualità di responsabile del seminario, è accusato di abusi sui giovani seminaristi. Secondo i giudici, però, non vi è pericolo di recidiva.
+ Per saperne di più

Compravendita

D. E’ valido il preliminare se l’assegno per la caparra è scoperto? R. Il preliminare di vendita di un immobile è valido nonostante l’inadempimento del promissario acquirente dovuto al fatto che l’assegno, con il quale si intendeva corrispondere la caparra concordata al momento della sua emissione, fosse scoperto. (Corte di Cassazione, sez. VI Civile –
+ Per saperne di più

Licenziamento

D. Quando il comportamento del lavoratore integra una specifica infrazione disciplinare? R. In materia di licenziamento disciplinare, un determinato comportamento del lavoratore posto alla base del licenziamento come giusta causa, qualora sia contemplato dal contratto collettivo come integrande una specifica infrazione disciplinare, non può formare oggetto di autonoma e più grave valutazione da parte del
+ Per saperne di più

Spese processuali

D. Se l’attore soccombe nel giudizio, le spese del terzo chiamato in causa chi le paga? R. Le spese sostenute dal terzo chiamato in causa su istanza di parte o d’ufficio, quando non ricorrano giusti motivi per la compensazione, sono legittimamente poste a carico dell’attore soccombente, a nulla rilevando che questi non abbai formulato domanda
+ Per saperne di più

Assegno di mantenimento

D. Vivere in un immobile di proprietà compensa in parte il maggior reddito mensile dell’ex coniuge? R. A proposito di supporto materiale a seguito di separazione personale, analizzando un ricorso che spazia tra l’inammissibile e l’infondato, la Corte di Cassazione ha modo di ribadire alcuni concetti attinenti alla determinazione dell’ammontare dell’assegno di mantenimento. (Corte di
+ Per saperne di più