Licenziamento disciplinare e immediatezza della contestazione

Licenziamento disciplinare:  l’immediatezza della contestazione è relativa In caso di licenziamento disciplinare, il criterio dell’immediatezza va inteso in senso relativo, poiché si deve tenere conto della complessità dell’organizzazione aziendale e delle ragioni che possono far ritardare la contestazione, tra cui il tempo necessario per l’espletamento delle indagini dirette all’accertamento dei fatti. Questo è quanto stabilito
+ Per saperne di più

Licenziamento e trasferimento illegittimo

D. Può essere licenziato il lavoratore che si oppone al trasferimento illegittimo? R. Il trasferimento di un lavoratore disposto in carenza di sufficienti ragioni tecniche, organizzative e produttive costituisce inadempimento datoriale, cui il lavoratore può reagire ai sensi dell’art. 1460, comma 1, c.c., rifiutando di prendere servizio nella sede di destinazione e mettendo, però a
+ Per saperne di più

Violazione degli obblighi informativi

D. Se la banca viola gli obblighi informativi, il contratto è nullo? R. L’esonero della banca dalla responsabilità in cui essa incorre per dare esecuzione ad un ordine inadeguato non dipende dalla semplice conferma scritta del cliente (o dalla registrazione dell’ordine, se impartito telefonicamente), rilevando, piuttosto, che il giudizio di inadeguatezza espresso dall’intermediario, segua a
+ Per saperne di più

Prodigalità e sanità mentale

D. Niente insanità mentale: il padre può sperperare il patrimonio? R. La prodigalità, se non è effetto di una menomazione psichica accertata, non configura in sé e per sé una causa di inabilitazione ex art. 415, comma 2, c.c. (Persone che possono essere inabilitate).  (Tribunale di Modena, sez. II Civile, ordinanza 3 novembre 2017) NON
+ Per saperne di più

Diritto all’assegno divorzile

D. Se la moglie è over 60, deve essere confermato il suo diritto all’assegno divorzile? R. Respinte le obiezioni dell’ex marito. Evidente la precaria situazione della donna, che gode di una pensione esigua e, secondo i Giudici, a causa dell’età non può procurarsi i mezzi per una vita dignitosa. (Corte di Cassazione, sez. VI Civile,
+ Per saperne di più

Infortuni sul lavoro e condotta del lavoratore

D. Infortuni sul lavoro: l’abnormità della condotta del lavoratore esclude la responsabilità del datore di lavoro? R. Le norme dettate in tema di prevenzione degli infortuni sul lavoro sono diretti a tutelare il lavoratore non solo dagli incidenti derivanti dalla sua disattenzione, ma anche da quelli ascrivibili a imperizia, negligenza e imprudenza dello stesso, con
+ Per saperne di più

Assegno di mantenimento e tenore di vita

D. L’assegno di mantenimento può prescindere dal tenore di vita della moglie? R. L’assegno di mantenimento in favore della consorte deve essere di entità tale da permetterle di mantenere lo stesso tenore di vita goduto in costanza di matrimonio. (Corte di Cassazione, sez. VI Civile, ordinanza n. 28938/17; depositata il 4 dicembre) NON HAI TROVATO
+ Per saperne di più

Stabilimento balneare e obbligo di versare i contributi

D. Stabilimento balneare: c’è obbligo di versare i contributi? R. Nessuna previsione normativa impone al commerciante stagionale di versare i contributi per tutto l’anno. (Tribunale di Ragusa, sentenza n. 754/17; depositata il 20 novembre) NON HAI TROVATO LA SOLUZIONE AL TUO CASO? ENTRA IN CHAT CON UN NOSTRO AVVOCATO Gentile utente, per la  redazione di una lettera
+ Per saperne di più

Licenziamento e assistenza ad un familiare

D. Congedo per aiutare la madre: è legittimo il licenziamento se il figlio è lontano dalla casa materna? R. L’uomo era impegnato soprattutto di notte. Irrilevante il fatto che in alcune occasioni sia stato beccato lontano dall’abitazione della donna, affetta da grave disabilità. Per i Giudici l’assistenza non può essere realizzata 24 ore al giorno.
+ Per saperne di più

Regolamento condominiale e impianto idrico

Se il regolamento condominiale non dice nulla l’impianto centralizzato dell’acqua è parte comune All’interno di un Condominio, l’impianto centralizzato dell’acqua costituisce un accessorio di proprietà comune ed obbliga tutti i condomini al pagamento delle spese per la sua manutenzione, anche nel caso in cui ogni unità immobiliare abbia un contatore dell’acqua indipendente, salvo che il
+ Per saperne di più