Sinistro stradale e corresponasilità

D. E’ corresponsabile l’automobilista che scartanto un camion a sinistra finisce con la sua Ferrari contro il muretto? R. All’uomo che guidava il bolide del ‘Cavallino’ viene attribuito un 40 per cento di colpa. Fatale il non aver tenuto una velocità adeguata, soprattutto tenendo presente che era in corso un temporale e che l’asfalto era
+ Per saperne di più

Furto e occultamento della merce

D. E’ esclusa la destrezza in caso di merce nascosta in tasche e calzini? R. L’episodio si è verificato in un supermercato dotato di sistema antitaccheggio, videosorveglianza e vigilanza privata. Fermato prontamente alle casse il ladro. Condanna inevitabile, ma pena più lieve perché non regge l’ipotesi della destrezza. L’uomo si è limitato ad occultare sulla
+ Per saperne di più

Infrazioni disciplinari e licenziamento

Dopo quante infrazioni scatta il licenziamento? Il licenziamento “per recidiva” è irrogabile a partire dalla quarta mancanza infra-annuale per la quale sia prevista la sospensione, nel qual caso la parte datoriale dovrà provvedere a contestare la nuova specifica mancanza precisando che la stessa realizza la recidiva oltre la terza volta nell’anno solare rispetto a tre
+ Per saperne di più

Reati tributari e determinazione dell’imposta evasa

D. Spetta al giudice penale determinare l’imposta evasa, tenendo conto degli elementi negativi detraibili? R. Per la determinazione dell’imposta sottratta, anche ai fini della configurabilità del reato di cui all’art. 4 d.lgs. n. 74/2000 ed anche al fine della verifica del superamento delle soglie di rilevanza penale applicabili, deve tenersi conto anche degli elementi negativi
+ Per saperne di più

Magistrati e sanzioni disciplinari

D. Risponde il Magistato in caso di lesione al’onore e al decoro altrui? R. L’offesa recata dal Magistrato all’onore e al decoro altrui ha rilevanza disciplinare perché idonea a incidere sulla credibilità e sull’immagine dell’autore anche qualora la condotta non sia penalmente perseguibile per il difetto della querela o per altre ragioni di fatto, dovendosi
+ Per saperne di più

Legge 104/92 la Corte Costituzionale riconosce i permessi retribuiti al coniuge more uxorio

D. Il convivente more uxorio puó godere dei benefici previsti dalla legge 104/92 per assistenza a conviventi disabili? R. Finalmente si! Si amplia la sfera dei beneficiari per come deciso dalla Consulta. L’ordinanza di rimessione proveniva dal Tribunale di Livorno, sezione lavoro. Decisione Consulta depositata oggi 23 settembre 2016. S.213/2016 del 05/07/2016. Udienza Pubblica del 05/07/2016, Presidente GROSSI,
+ Per saperne di più

Risarcimento danni e prescrizione

D. Diritto al risarcimento: il termine di prescrizione decorre dal momento in cui il danno è riconoscibile? R. Il termine di prescrizione del diritto al risarcimento del danno da responsabilità professionale inizia a decorrere non dal momento in cui la condotta del professionista determina l’evento dannoso, bensì da quello in cui la produzione del danno
+ Per saperne di più

Volontaria esposizione a rischi r risarcimento danni

D. Si tuffa, senza saper nuotare, nel mare agitato: hanno diritto al risarcimento gli eredi? R. La persona che, pur capace di intendere e di volere, si esponga volontariamente ad un rischio grave e percepibile con l’uso dell’ordinaria diligenza, tiene una condotta che costituisce causa esclusiva dei danni eventualmente derivati, e rende irrilevante la condotta
+ Per saperne di più

Comunicazioni di Cancelleria e mandato a più avvocati

D. In caso di mandato a più avvocati: sono sufficienti le comunicazioni di Cancelleria se fatte solo ad uno dei due? R. La nomina di una pluralità di procuratori, indipendentemente dal fatto che sia congiunta o disgiunta, esplica nel lato passivo i suoi pieni effetti rispetto a ciascuno dei nominati procuratori, mentre l’eventuale carattere congiuntivo
+ Per saperne di più

Spese di giustizia ed Equitalia

D. In caso di opposizione alla cartella di pagamento è giustificata la compensazione delle spese? R. La statuizione di compensazione delle spese tra opponente e Equitalia non è giustificata dalla natura del vizi che ha condotto all’accoglimento dell’opposizione alla cartella di pagamento, a fronte del litisconsorzio necessario tra ente impositore e agente della riscossione. (Corte
+ Per saperne di più