Lite tra vicini

D. Lite tra vicini: il vigile urbano interviene ma è preso a male parole. Condanna per ingiuria? R. Si. Problemi legati alla gestione del cane di uno dei due litiganti. L’esponente della polizia locale arriva per consigliare di tenere legato l’animale, rispettando la regolamentazione del Comune. Tale intervento, però, provoca la reazione spropositata del padrone
+ Per saperne di più

Diritto di abitazione

D. Possessore di un bene ereditario o titolare di un diritto di abitazione? R. La permanenza, dopo il decesso del coniuge, nell’ abitazione familiare, integra l’ipotesi di esercizio del diritto di abitazione e di uso dei mobili . Tale diritto è posto in capo al coniuge superstite dalla legge, ai sensi dell’art. 540 c.c. ed
+ Per saperne di più

Arbitrato

D. Arbitrato: la concorde volontà delle parti sulla procedura esclude la violazione del contraddittorio? R. Mancando la determinazione delle regole processuali da adottare, gli arbitri sono liberi di decidere la struttura e l’articolazione del giudizio, con l’unico limite di garantirne la funzionalità ed assicurare il rispetto del principio del contraddittorio che, per quanto si riferisca
+ Per saperne di più

Embrioni

D. Legge n. 40/2004 ancora nel mirino della Consulta: è reato la selezione degli embrioni? R. No! La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 229/2015 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 13, commi 3, lett. b), e 4, legge n. 40/2004 nella parte in cui contempla come ipotesi di reato la condotta di selezione degli embrioni
+ Per saperne di più

Violenza negli stadi

D. Espulso un calciatore, il tifoso reagisce lanciando un oggetto dagli spalti: condannato? R. Si! Condotta pericolosa, e non mero sfogo, quella del supporter. A rischio l’incolumità sia degli altri tifosi presenti sugli spalti che delle persone presenti sul campo. A rendere più grave il lancio, poi, il fatto che esso sia stato motivato da
+ Per saperne di più

Risoluzione del contratto di lavoro

D. La risoluzione di un contratto di lavoro per il rifiuto del lavoratore ad una riduzione salariale deve calcolarsi tra i licenziamenti collettivi? R. La risoluzione di un contratto di lavoro in seguito al rifiuto da parte del lavoratore di acconsentire a una modifica unilaterale e sostanziale, a suo svantaggio, degli elementi essenziali di tale
+ Per saperne di più

Stalking

D. Stalking: come si valuta lo stato d’ansia e di timore della persona offesa? R. In tema di atti persecutori, la prova del delitto, in riferimento alla causazione nella persona offesa di un grave e perdurante stato d’ansia e di timore, deve essere ancorata ad elementi sintomatici di tale turbamento psicologico ricavabili dalle dichiarazioni della
+ Per saperne di più

Violenza sulle donne

D. Violenza sulle donne: l’ONU richiama l’Italia? R. Il Comitato ONU sui diritti economici, sociali e culturali si segnala per l’ammonimento all’Italia vista l’assenza, nell’ordinamento interno, del riconoscimento di diritti alle coppie dello stesso sesso, con il nostro Paese che è gravemente in ritardo nel rimuovere ogni forma di discriminazione. NON HAI TROVATO LA SOLUZIONE
+ Per saperne di più

Minacce

D. Punta il dito contro un uomo e gli dice “Te la faccio pagare”: condannato? R. Si! Confermata la visione tracciata dal Giudice di pace. Inequivocabile il senso della frase. Rilevante anche il gesto che ha accompagnato le parole. (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 44893/15; depositata il 9 novembre) NON HAI TROVATO
+ Per saperne di più

Assenza dal lavoro

D. Lunga assenza dal lavoro, ma la patologia professionale salva il dipendente? R. Si! Da rifare i conteggi dell’azienda. Da escludere i periodi di assenza per infortunio e per malattia professionale. Ciò consente di appurare che non è stato superato il periodo di comporto. Illegittimo il licenziamento. (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 22823/15;
+ Per saperne di più